Legge elettorale torna in Aula, scontro Fi-Pd su emendamenti. Brunetta: se salta accordo Berlusconi-Renzi, premier perde faccia

TM News  Video
832
8 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma (TMNews) - La riforma della legge elettorale, il cosiddetto Italicum, riprende l'esame nell'Aula di Montecitorio. La riforma dovrebbe ottenere il via libera in settimana, ma restano da sciogliere alcuni nodi. Primo fra tutti la tenuta dell'accordo tra Matteo Renzi e Fi, messa a rischio dal tentativo della minoranza Pd di legare la riforma del sistema elettorale a quella del Senato.La minoranza Pd, infatti, ha proposto una modifica che abolisce del tutto la parte della legge che riguarda il Senato. Se l'emendamento passasse l'Italicum verrebbe applicato solo a Montecitorio mentre per Palazzo Madama, se si dovesse andare a votare prima della riforma, entrerebbe in vigore la legge elettorale che è emersa dall'intervento della Corte costituzionale sul porcellum. Soluzione che ha fatto gridare all'incostituzionalità il capogruppo azzurro Renato Brunetta: "Non sono uncostituzionalista ma mi sembra una follia, le stanno pensandotutte", ha spiegato avvertendo che se salta l'accordo tra Renzi e Berlusconi è il premier che perderà la faccia.

0 commenti