Segregata per 8 anni a Napoli, viaggio nella casa degli orrori

askanews

per askanews

885
72 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Napoli (TMNews) - Viveva qui, da otto anni segregata in mezzo alla sporcizia senza vedere la luce del sole. La tragica storia, ennesimo caso di segregazione in casa, questa volta è ambientata a Napoli e ha come protagonista, vittima della madre, una donna di 36 anni. I poliziotti del commissariato Arenella hanno arrestato una 69enne per sequestro di persona aggravato e continuato, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia. In mezzo ai cumuli di spazzatura ovunque, dietro un divano, si nascondeva la donna rannicchiata e seminuda mentre cercava di riscaldarsi utilizzando un asciuga capelli. In tutte le stanze le tapparelle delle finestre erano abbassate e bloccate con dei fermi. I vicini di casa al Vomero non riescono a spiegarsi come sia potuto accadere senza che nessuno se ne accorgesse. In stato di malnutrizione e in deficit psicofisico, la donna è stata ricoverata in ospedale. La madre è stata arrestata, mentre altre tre persone sono state denunciate per favoreggiamento.

0 commenti