Sudafrica: inizia il processo a Pistorius per l'omicidio di Reeva. L'opinione pubblica del paese appassionata e divisa sul caso

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
28 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, 1 mar. (TMNews) - Lunedì, dopo quello di Los Angeles del giorno prima, sarà un altro momento da Oscar. Ma il protagonista questa volta è Pistorius e la sua storia purtroppo non è un film. E comunque vada non prevede happy end.Inizia infatti il processo a carico dell'atleta paralimpico, medaglia d'argento ai mondiali con la staffetta 4x400 sudafricana, per l'omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp, il giorno di San Valentino del 2013.Il dibattimento sarà trasmesso integralmente in diretta radiofonica e parzialmente in tv, nonostante l'opposizione della difesa dell'atleta.Pistorius è accusato dell'omicidio premeditato della fidanzata Reeva, una colpa che l'ex atleta, in libertà vigilata, ha sempre negato ammettendo di avere sparato solo per errore, dopo averla scambiata per un ladro.Alla vigilia del processo il Sudafrica si presenta appassionato e diviso sul caso Pistorius."Prima di tutto bisogna considerare che è un disabile, spiega questa ragazza e voglio vedere se la legge agirà mossa da pietà o da giustizia, se giudicherà un imputato a prescindere dal fatto che si tratta di un personaggio ricco e famoso. Insomma, se la giustizia prevarrà"."Non credo che rimarrò incollata 24 ore al giorno, sette giorni su sette, a seguire il processo, sottolinea una casalinga. Ma sarà interessante. Non credo che sia stato giusto che abbia ottenuto la libertà vigilata. Doveva essere processato subito come chiunque si fosse trovato in quella situazione. Adesso vediamo che cosa succederà"."Spero proprio che possa farcela, esordisce un ragazzo visibilmente emozionato Mi sono sentito a disagio quando ho saputo che era accusato di omicidio perché sono orgoglioso di quel ragazzo e credo che lo sia anche tutto il Sudafrica".(Immagini Afp)

0 commenti