Vuoi rimuovere tutte le tue ricerche recenti?

Tutte le ricerche recenti saranno cancellate

Like
Guarda più tardi
Condividi
Aggiungi a

Al via il restauro degli affreschi della Galleria dei Carracci

4 anni fa46 views

Roma (askanews) - La Galleria dei Carracci, capolavoro custodito a Palazzo Farnese a Roma, sede dell'ambasciata di Francia, e definita "la piccola Cappella Sistina", rinascerà a nuova vita. Dureranno un anno i lavori di restauro degli affreschi realizzai tra il 1597 e il 1607 dai fratelli Annibale e Agostino Carracci per rappresentare il trionfo dell'amore, terrestre e celeste.
Il ministro consigliere dell'Ambasciata di Francia, Erkki Maillard, ha spiegato: "E' una grande cooperazione italo-francese, con il ministero dei Beni culturali e l'Ambasciata, ed è anche un progetto innovativo grazie al sostegno di uno sponsor unico, il WMF".
Gli affreschi, vennero realizzati in occasione del matrimonio tra Ranuccio Farnese e Margherita Aldobrandini, e la galleria è dominata al centro della volta dal grande affresco del "Trionfo di Bacco e Arianna".
Bertrand du Vignaud, Presidente del World Monuments Fund Europe, la più grande organizzazione internazionale privata dedicata alla tutela dei monumenti storici, ha spiegato: "E' un restauro completo, sia della volta che delle pareti. Sulla volta ci sono dei problemi di consolidamento, ci sono crepe e un po di problemi di infiltrazioni, poi c è da rifare la pulizia, da rimettere a posto i colori e tutto. Gli specialisti coinvolti sono i più grandi esperti della materia, dei Musei Vaticani e del Louvre, tutte le personalità europee, soprattutto italiane e francesi, che sono specialiste dell'epoca e di questo tipo di restauro".

Segnala questo video

Seleziona un problema

Inserisci il video

Al via il restauro degli affreschi della Galleria dei Carracci
Riproduzione automatica
<iframe frameborder="0" width="480" height="270" src="//www.dailymotion.com/embed/video/x1dw89q" allowfullscreen allow="autoplay"></iframe>
Aggiungi il video al tuo sito con il codice di incorporamento qui sopra