A Euronews l'ambasciatore russo Vladimir Chizhov: "Non abbiamo truppe alle frontiere con l'Ucraina"

17 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Movimenti di truppe russe alla frontiera ucraina, rischio di guerra fra i due paesi e ingerenza di Mosca negli affari di uno stato sovrano? A questi dubbi sollevati dalla comunità internazionale risponde Vladimir Chizhov, ambasciatore russo presso la Unione Europea a Bruxelles.

“Non ci sono truppe, almeno non ce ne sono di russe”, afferma. “L’aeroporto internazionale di Simferopoli funziona normalmente. Anche l’aeroporto militare di Belbek per quanto ne so funziona normalmente”.

“I gruppi di autodifesa? Abbiamo sentito di treni dell’amicizia carichi di armi e di attivisti armati provenienti da Maidan a Kiev che sarebbero in rotta verso la Crimea. Ovviamente la popolazione locale è preoccupata.

L’America ci chiede di non intervenire, ma gli USA hanno una lunga tradizione di ingerenze negli affari di Stati sovrani e nell’invio di truppe. Potremmo fare come loro, ma questo non è il caso di un’ingerenza russa. Attualmente molte persone in Russia pongono domande sul perché il governo russo stia tenendo un profilo così basso”.

Navi militari russe però, incrociano al largo delle coste della Crimea. Le guardie di frontiera ucraine a
Sebastopoli sostengono che la loro base sia
circondata da militari russi dell’810a brigata della flotta del Mar Nero. Secondo gli ucraini, ci sarebbero anche cecchini piazzati sugli edifici attorno alla base.

0 commenti