Advertising Console

    Summit Ue-Brasile, verso il libero scambio con il Mercosur

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    700
    11 visualizzazioni
    Europa e Brasile sempre più vicini. Il VII summit eurobrasiliano si è concluso con la firma di un piano di azione su investimenti e competitività. Per Dilma Rousseff la priorità va all’infrastruttura per le telecomunicazioni tra le due sponde dell’Atlantico. Un progetto da 185 milioni di dollari in grado di rendere le telecomunicazioni brasiliane indipendenti dagli Stati Uniti.

    Intervenuta in conferenza stampa Dilma Roussef ha dichiarato
    da Bruxelles:“Credo che si stia lavorando verso una politica che se adottata concretamente- e il Brasile farà ogni sforzo in questa direzione- darà un contributo fondamentale nel rendere le relazioni tra i nostri paesi più sostenibili e sicure”.

    L’Europa è già il primo partner economico del Brasile, dove partecipa al 20% e al 45% degli investimenti economici.

    Al centro delle discussioni a Bruxelles anche l’accordo sul libero scambio tra Europa e Mercosur.

    Per il deputato Vital Moreira lo scenario globale obbliga gli stati ad aprirsi:” una realtà altamente globalizzata la liberalizzazione del commercio è un elemento di progresso, crescita e occupazione. Sia benvenuta l’apertura all’estero del Mercosur”.

    Il Brasile proverà a convincere a inizio marzo gli altri paesi del Mercosur a concludere un accordo sull’accesso al mercato da presentare all’Europa . L’avvicinarsi delle elezioni europee a maggio e di quelle in Brasile a ottobre rischiano però di posticipare ogni decisione concreta sull’area di libero scambio al 2015.