Arriva X, lo smartphone Android (low-cost) di casa Nokia

233 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Meglio tardi che mai. Solo tre anni fa, quando una Nokia ormai in ginocchio decise di votarsi ai sistemi operativi di casa Microsoft, nessuno avrebbe immaginato che il mercato degli smartphone avrebbe “virato” verso il basso.

E dato che Windows Phone sui dispositivi low-cost non gira, la soluzione era praticamente obbligata: “Una vera rivoluzione qua al Mobile World Congress di Barcellona”, racconta l’inviato di Euronews Claudio Rocco.

“Nokia presenta un telefono Android: è il Nokia X. Vediamo perché Nokia ha deciso di fare questo passaggio”.

Già. Perché Nokia, a poche settimane dal diventare la divisione dispositivi di Microsoft, vuole portarsi in casa uno smartphone che monta l’odiato Android? Perché non ha assolutamente niente da perdere e tutto da guadagnare.

Android (open-source) è gratuito e personalizzabile secondo le proprie esigenze, fattori questi che hanno contribuito a renderlo la piattaforma più adottata dai produttori e, di riflesso, dai consumatori.

E dato che gli smartphone Lumia, punta di diamante del sistema operativo Windows Phone, non possono competere sulla fascia bassa, perché non ribaltare la situazione (con il tacito benestare di Redmond) sfruttando i vantaggi di Android?

La serie X, composta da tre modelli, costerà intorno ai 100 dollari e monterà un Android “epurato” delle app di Google. Al loro posto? Ovviamente servizi targati Nokia e Microsoft. Un vero e proprio cavallo di troia.

0 commenti