Tymoshenko è libera: "la dittatura è caduta" in Ucraina. Parlamento rimuove Yanukovich. Lui: E un golpe, non mi dimetto

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

926
50 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Kiev, (TMNews) - L'Ucraina è a una svolta con un susseguirsi vorticoso di colpi di scena. L ex premier Yulia Tymoshenko è stata liberata. Il simbolo della Rivoluzione Arancione subito dopo l'uscita dal carcere si è recata a piazza Indipendenza e ha dichiarato che "la dittatura è caduta" in Ucraina.La sua liberazione è avvenuta per volere del Parlamento che ha votato a favore della sua scarcerazione "in base a una decisione della Corte europea per i diritti dell Uomo", senza quindi dover aspettare la firma del presidente Yanukovich.La bionda ex premier è l'arci-rivale del presidente Viktor Yanukovych e il suo arresto nel 2011, con l'accusa di abuso di potere, è stato bollato come rappresaglia politica dai sostenitori dell'opposizione.Lo stesso Parlamento poi ha approvato con 328 voti a favore l impeachment per il presidente Viktor Yanukovich e ha fissato al 25 maggio le elezioni presidenziali anticipate. Lui però non ci sta e non ha alcuna intenzione di mollare. Dalla residenza di Kharkiv dove si è rifugiato grida al "colpo di Stato", sottolineando che non si dimetterà. Questo nonostante fossero girate voci che davano il presidente pronto a dimettersi e a lasciare il paese.Dopo il massacro dei giorni scorsi, Kiev continua ad essere in stato di assedio, i manifestanti non lasciano la piazza e continuano a presidiare i luoghi simbolo della rivolta.

0 commenti