Advertising Console

    Diodato rompe il ghiaccio tra Giovani di Sanremo con "Babilonia". Canzone dal primo disco "E forse sono pazzo" prodotto da Roy Paci

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    42 visualizzazioni
    Sanremo, (TMNews) - A lui è toccato il compito di rompere il ghiaccio e aprire la gara dei Giovani al 64esimo Festival di Sanremo: Diodato debutta sul palco dell'Ariston, esperienza che conclude un percorso partito dalla pubblicazione del cd d'esordio "E forse sono pazzo", lo scorso aprile. L'emozione si fa sentire sin dalle prime prove."Devo dire che c'è un'aria particolare, la prima cosa di cui ti rendi conto è che c'è la televisione, queste camere che ti girano intorno. Per me è la prima grande esperienza televisiva, crea tensione ma spero di incalanarla e farla uscire nelle parole".La canzone in gara, "Babilonia", è autobiografica e molto intima. "E' un brano che parla di un momento particolare della mia vita, delle difficoltà e delle piccole Babilonie in cui ci perdiamo e delle passioni che ci aiutano a superarle e liberarci dalle gabbie dell'anima che spesso costruiamo".Con gli altri giovani in gara si è creato un rapporto di amicizia che va oltre la sfida musicale. "Sono tutti molto bravi, mi dispiace definirli avversari: con la gara si crea questa situazione ma io li vedo come amici e compagni di un'esperienza meravigliosa".Diodato affronta l'avventura il sostegno della sua band e di grande nome della musica come Roy Paci, che ha prodotto il suo primo disco e l'ha accompagnato al Festival.