Altri 3000 soldati in Repubblica Centrafricana

3 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Altri 3000 soldati in Repubblica Centrafricana per fermare i massacri e le violenze settarie. Lo chiede il segretario generale dell’Onu ban ki Moon in un paese che ha visto almeno 2000 vittime e 700.000 profughi.

“Quando civili innocenti sono massacrati in gran numero o fatti oggetto di violenze in modo indiscriminato, solo per quello che sono, il mondo deve agire”.

Ban ki Moon propone dunque di portare a 12.000 uomini il contingente alle dipendnenze di un comando unico evitando quindi lungaggini burocratiche e lentezze nel rispondere alle esigenze sul terreno.

È un nuovo appello dell’Onu dopo quello di Valerie Amos, responsabile per gli aiuti umanitari dopo una visita di tre giorni nel paese devastato da una guerra che le nazioni unite ormai definiscono genocida.

0 commenti