Advertising Console

    Ucraina, il racconto della nostra corrispondente

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    706
    14 visualizzazioni
    In collegamento telefonico da Kiev, la nostra corrispondente Maria Korenyuk, che si trovava nel centro di Kiev quando sono iniziati gli scontri di questo giovedì: “C‘è una densa colonna di fumo che sale da piazza dell’Indipendenza. La situazione è sempre molto tesa, la corsa degli aiuti non si ferma, abbiamo parlato con coloro che erano in piazza e non smettono di piangere, nonostante all’apparenza, non sembrino spaventati. In uno degli hotel vicino a piazza dell’Indipendenza, abbiamo filmato una decina di corpi, e alcuni testimoni hanno raccontato siano stati uccisi da colpi di arma da fuoco, tutti sono stati feriti da pallottole.
    Una donna, in piazza, mi ha raccontato di avere visto con i propri occhi almeno 6 corpi. Alcuni dicono che la protesta dovrebbe continuare, ma senza il ricorso alle armi, mentre altri preparano le molotov. I manifestanti raccontano di cecchini appostati su via Instytutska, che sparano sui manifestanti più radicali. L’ufficio temporaneo di corrispondeza di euronews si trova all’hotel Ucraina e non possiamo raggiungerlo, si spara ovunque”.