Advertising Console

    Expo 2015, iniziata la costruzione dei padiglioni nazionali. Italia prima a partire, pronta anche la Germania

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    21 visualizzazioni
    Milano (TMNews) - Per costruire una casa occorre prima preparare il terreno e gettare le fondamenta. Lo stesso vale per l'Expo 2015 che, dopo quasi due anni e mezzo di lavori preparatori ha iniziato, come da programma, la costruzione dei padiglioni nazionali. Il primo a tagliare il traguardo, a 437 giorni dal via, è quello italiano, ma nella prima settimana di marzo toccherà anche alla Germania e a seguire a tutti gli altri Paesi. Nel frattempo l'Italia è alle prese con un cambio di governo e l'auspicio di Giuseppe Sala, commissario unico per l'Expo 2015, è che ci sia massima continuità anche se i primi segnali arrivati a Milano dal presidente del Consiglio incaricato sono incoraggianti: "Renzi conosce le cose, il dialogo è aperto e già in questi giorni ci sono contatti che partono dal presupposto che non abbiamo grandi cose da chiedere se non un accompagnamento in questa fase finale". Gli allestimenti del sito espositivo e delle aree tematiche dovranno essere completati entro aprile 2015 e tra le innovazioni introdotte dall edizione di Milano, come spiega il sindaco Giuliano Pisapia, c'è quella di dedicare un area alle organizzazioni nazionali e internazionali del terzo settore: "Credo che sia una grande novità, un nuovo tassello particolarmente prezioso, un lascito materiale e immateriale di Expo 2015 a Milano e al Paese intero". La casa delle 58 associazioni che rappresenteranno la società civile sarà la Cascina Triulza, unico edificio preesistente all interno del sito espositivo.