Entrare nei siti con gli ultrasuoni: Google compra SlickLogin

6 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Nel futuro comunicheremo con i siti Internet con gli ultrasuoni. Un po’ come si fa con i cani. Almeno così parrebbe, stando all’ultima acquisizione annunciata da Google.

Il gigante americano dei motori di ricerca non bada a spese quando di stratta di scovare nuovi talenti (ha superato Intel nel numero di aziende assorbite): l’ultimo acquisto milionario è quello di SlickLogin.

Dimenticate codici strani come i “captcha” o i dati biometrici come le impronte digitali.

Con il sistema sviluppato da questa startup israeliana (nata neanche sei mesi fa e composta da sole tre persone) è possibile autenticarsi online grazie a particolari sequenze sonore studiate per non essere udibili all’orecchio umano.

0 commenti