Advertising Console

    Berlinale 2014 nel segno del cinema asiatico

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    12 visualizzazioni
    Berlino, (askanews) - Una Berlinale nel segno del cinema asiatico. L'edizione 2014 del festival tedesco ha infatti visto a sorpresa trionfare 'Black coal, thin ice' del regista cinese Diao Yinan, che si è aggiudicato l'Orso d'oro come miglior film e l'orso d'argento per la migliore interpretazione maschile all'attore Liao Fan, protagonista di questo thriller nel panni di un ex poliziotto diventato detective. Va nel lontano oriente anche l'Orso d'argento per migliore attrice, la giapponese Haru Karoki per il film "Little House", che ha ritirato il premio in kimono.
    Per il resto, al film più atteso, "The Grand Budapest Hotel" di Wes Anderson è andato il Gran Premio della giuria, mentre il premio alla migliore regia è stato conquistato da Richard Linklater, per "Boyhood", una pellicola girata nel corso di 12 anni per seguire la crescita di un bambino.
    (immagini Afp)