Video, Rimini: assaggio di primavera nel weekend. Ondate di gelo, target inizio marzo

Prova il nostro nuovo lettore
altarimini
10
14 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
L'inverno continua a latitare nel riminese. Il gennaio 2014 è stato il più caldo dal 1900, ma anche a febbraio si stanno registrando significative anomalie termiche. A Rimini le temperature massime superano la soglia dei 10 gradi da diversi giorni. Dopo un weekend dalla spiccata variabilità e un inizio settimana piovoso, c'è stato spazio anche per ampi momenti soleggiati, prima del veloce passaggio dell'ennesima perturbazione atlantica. Il weekend in corso sarà caratterizzato da tempo stabile, cielo poco o parzialmente nuvoloso, con i fenomeni piovosi circoscritti al crinale appenninico. Le temperature massime al piano si attesteranno su valori tra i 13 e i 15 gradi. Un vero assaggio di primavera, in un inverno dai connotati autunnali. Dopo il weekend, il copione sembra non cambiare. Passaggi di perturbazioni atlantiche, temperature sopra la medie, variabilità. Senza scomodare il celebre nevone, febbraio negli ultimi dieci anni è stato spesso il mese più nevoso nel riminese. Al momento però di ondate di gelo non c'è traccia nei modelli. Nel lungo termine c'è solo un fisiologico rientro nelle medie del periodo. La probabilità che febbraio si concluda senza nevicate a bassa quota esiste. E l'inizio della primavera meteorologica, il 1 marzo ? E' il nuovo target degli accaniti freddofili, giorni in cui l'aria fredda di matrice siberiana potrebbe scendere a sud e invadere l'Italia. Ma segnali concreti al momento non sussistono.

0 commenti