Advertising Console

    Anche il Regno Unito aderisce a Expo 2015, quasi esauriti i lotti

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    11 visualizzazioni
    Milano (askanews) - Con la firma del Regno Unito e la consegna dei primi lotti ai Paesi per la costruzione dei padiglione nazionali nel sito espositivo dell'Expo 2015 non c'è quasi più posto per nuove adesioni. L'unica importante casella vuota è quella destinata agli Usa, che non hanno ancora ufficializzato la loro partecipazione, ma il commissario unico Giuseppe Sala la dà ormai per scontata: "In previsione della visita del presidente Obama che ci sarà a fine marzo è chiaro che il nostro obiettivo è che, durante la visita, ci sia la possibilità di formalizzare la partecipazione. Ci spero molto, la data dovrebbe essere il 27 marzo". Intanto Londra ha messo sul piatto una ventina di milioni di euro per un padiglione che punta a presentare il punto di vista britannico sull'intero processo dell'alimentazione, dalla produzione al consumo finale. Quanto al cambio della guardia a Palazzo Chigi gli organizzatori dell'Expo non temono distrazioni da parte del nuovo governo anche perché il rischio di un flop sembra ormai alle spalle: "Chiunque arrivi credo sia ben lieto di proseguire le cose. Ovviamente non ho sentito il presidente del Consiglio entrante, ma quando l'ho incontrato qualche mese fa mi aveva
    confermato il suo grande interesse". Resta la corsa per chiudere i cantieri in tempo, ma gli operai lavorano già venti ore al giorno e di più non si può fare.