Advertising Console

    Gb, venti a 160 km/h, il Tamigi ai livelli più alti da 60 anni. Dopo inizio a rilento, soccorsi ormai operativi

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    22 visualizzazioni
    Roma (TMNews) - Venti violentissimi hanno battuto l'Inghilterra mercoledì, mentre la pioggia non dà tregua e il Tamigi continua a minacciare diversi paesi a ovest di Londra. Raffiche a circa 160 km/h hanno colpito diverse zone dell'Inghilterra e del Galles, dove circa 70.000 persone sono senza corrente elettrica. Ben 16 "allarmi gravi di inondazione" restano in atto per il Berkshire, il Surrey e il Somerset.Oltre 1.100 edifici sono stati inondati dalla fine di gennaio: Dopo un inizio a rilento che ha suscitato non poche polemiche contro il governo, i soccorsi sembrano ormai pienamente operativi, con 2.000 soldati inviati sul terreno.Il premier britannico David Cameron ha ribadito in Parlamento a Londra che "non si risparmierà sulle operazioni di soccorso": il capo del governo ha annunciato un pacchetto di misure per aiutare famiglie e imprese a riparare i danni e proteggere gli edifici, e ha aggiunto che le piccole imprese colpite dall'emergenza saranno esentate al 100% dai contributi fiscali. (Immagini Afp)