Advertising Console

    Vertice Obama-Hollande: tanti sorrisi, ma alcuni divergenze soprattutto sul piano economico

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    752
    24 visualizzazioni
    Secondo giorno della tournée americana di François Hollande. Dopo la riunione nello studio ovale della Casa Bianca è seguita una conferenza stampa. Non potevano mancare domande anche dure sull’Iran.

    Sul perché una nutrita delegazione di imprenditori si sia recata a Teheran, ancora sotto sanzioni. Dal canto suo Obama ha detto: “Il presidente Hollande ed io siamo d’accordo nel mantenimento delle sanzioni anche se riteniamo che nuove misure potrebbero danneggiare la soluzione diplomatica”.

    Altro tema caldo era la Siria. In questo caso è stato il presidente Hollande ad essere interrogato dai giornalisti presenti. La Francia sembrava pronta all’opzione militare contro Damasco. Parigi ha cambiato idea? “Eravamo pronti a ricorrere alla forza, ma siamo riusciti a trovare un’altra opzione: la diplomazia, “ha detto Hollande. “Abbiamo ottenuto la distruzione parziale delle armi chimiche ma non abbiamo ancora trovato una soluzione politica”.

    I due presidenti hanno sottolineato la totale comunione d’intenti anche se qualche divergenza sembra ci sia stata soprattutto in seguito allo scandalo Snowden e alle intercettazioni americane nei confronti degli alleati, fra cui Parigi.

    Hollande continuerà la sua visita questo mercoledì quando si recherà nella Silicon Valley per incontrare imprenditori delle nuove tecnologie.