Kiev, concerto di pianoforte sulle barricate con Chopin e Beatles. Alla tastiera cantanti, giovani e un pianista mascherato

Try Our New Player
askanews
900
51 views
  • About
  • Export
  • Add to
Roma (TMNews) - Una cascata di suoni delicati e meravigliosi da uno studio di Chopin, poi l'inno nazionale ucraino e infine "Let it be" dei Beatles hanno scaldato la folla sulla barricata più famosa di Kiev, costruita con le carcasse bruciate dei furgoni della polizia. Su un pianoforte dipinto di giallo e azzurro - i colori della bandiera ucraina - si sono esibiti la cantante Ruslana, un uomo mascherato autodefinitosi"pianista estremista" e diversi giovani, tutti con un evidente padronanza dello strumento. La polizia antisommossa che staziona dall'altra parte della barricata ha risposto mettendo a tutto volume della musica pop russa.Concerti simili si sono tenuti contemporaneamente in altre città ucraine, fra cui Leopoli e Donetsk. "Il piano è già diventato simbolo della rivoluzione, della resistenza pacifica", ha dichiarato Markian Matsekh, organizzatore di questa campagna musicale, "ci sono divergenze nel nostro paese e dobbiamo unirciintorno a dei valori certi, come l'arte"

0 comments