I passeggeri raccontano il fallito dirottamento verso Sochi

Try Our New Player
296 views
  • About
  • Export
  • Add to
Alla fine lo hanno arrestato ma è comunque riuscito a spaventare gli oltre cento passeggeri del volo tra Ucraina e Turchia oggetto del dirottamento fallito verso Sochi.

Il cittadino ucraino che ha minacciato di fare esplodere una bomba sul volo tra Kharkiv e Istanbul era ubriaco ma addosso non aveva alcun esplosivo. Le motivazioni del gesto non sono chiare:

“Ha detto di avere una bomba addosso – spiega un passeggero -, e che un amico l’avrebbe detonata a distanza se qualcuno lo avesse ferito”.

“Credevamo di essere atterrati a Sochi – dice un altro -. Lo abbiamo creduto per un po’. Quando abbiamo scoperto che c’era rete sui cellulari e che potevamo fare chiamate, non c’era roaming, abbiamo capito di non essere a Sochi”.

L’aereo della compagnia turca Pegasus a Sochi – dove proprio in quei momenti si stava celebrando la cerimonia inaugurale delle Olimpiadi invernali – non è mai arrivato. È stato scortato da un F16 fino all’atterraggio a Istanbul.

0 comments