Woody Allen: lettera al Nyt, "mai abusato di mia figlia Dylan"

Prova il nostro nuovo lettore
13 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Una settimana dopo la denuncia della figlia adottiva, Woody Allen si difende dalle accuse di abusi sessuali e attacca l’ex moglie Mia Farrow.

“Ovviamente non l’ho mai aggredita”, scrive il regista di 78 anni, in una lettera pubblicata dal New York Times, lo stesso giornale sul quale il primo febbraio era comparsa la denuncia di Dylan Farrow, 28 anni.

La giovane aveva raccontato di aver subito le violenze sessuali all’età di sette anni. Secondo Allen, è stata indottrinata dalla madre per danneggiarlo nella battaglia legale per la custodia dei tre figli dopo il divorzio nel 1992, provocato dalla scoperta della storia fra la figlia adottiva di Mia, Soon-Yi Previn, e il regista. I due ora sono sposati.

Le accuse di molestie, già emerse in passato, ma non arrivate mai in tribunale, hanno acceso un dibattito sull’opportunità di aver assegnato il Golden Globe alla carriera lo scorso mese a Allen, che è anche candidato ai prossimi Oscar con “Blue Jasmine”.

0 commenti