Advertising Console

    Bruxelles vuole rafforzare la lotta al commercio illegale di animali protetti

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    832
    31 visualizzazioni
    No al commercio d’avorio. La Francia è stata la prima a lanciare il messaggio questa settimana, distruggendo 3 tonnellate d’avorio ai piedi della torre Eiffell. Da parte sua la Commissione europea ha avviato questo venerdi una consultazione pubblica per rafforzare la lotta al commercio illegale di specie a rischio d’estinzione, come spiega il Commissario all’ambiente, Janez Potocnik:
    “Stiamo parlando di turisti che si portano a casa un pezzetto di corallo, stiamo parlando di un commercio illegale che vale miliardi, di un traffico internazionale gestito dalla criminalità organizzata, usando le stesse strade e gli stessi metodi del traffico di droga, o di quello di armi o essere umani”

    22 000 elefanti africani sono stati uccisi nel 2012 dai bracconieri, un numero che è raddoppiato in dieci anni. L’Europa resta una piattoforma di questi traffici illegali destinati soprattutto alla Cina e ai paesi asiatici. Per definire una migliore strategia europea, Bruxelles organizzerà una conferenza il 10 aprile.