Batterie super-performanti, ecco la rivoluzione degli smartphone. Apple, Google e Samsung al lavoro per una maggiore durata

30 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (TMNews) - La nuova sfida per i produttori di smartphone saranno batterie più efficienti. Ne è convinto il New York Times che ha pubblicato un lungo articolo per spiegare come, nella continua ricerca di prestazioni sempre più spinte per i cellulari, tra processori, schermi e micro-chip in realtà gli unici componenti rimasti al palo siano proprio le batterie. Spremute come limoni da app, chat, web, social netork e qualche telefonata durano ormai pochissimo, costringendo gli utenti a continue corse verso una ricarica d'emergenza.Apple, Samsung e Google, i principali competitors sulla scena della telefonia mondiale, stando alle indiscrezioni, sono impegnati a trovare nuovi sistemi per alimentare i propri smartphone.Molti i progetti in fase di studio: l'energia ad esempio potrebbe essere ricavata addirittura dall'aria, dal movimento o direttamente dal segnale emanato dai dispositivi.La Apple, oltre a studiare processori o algoritmi per un più efficace risparmio energetico ha investito molto nella ricerca assumendo ingegneri elettronici e acquisendo anche una startup che sviluppa sistemi di comunicazione a basso consumo energetico.Per il futuro iWatch, l'orologio-smartphone, per esempio, starebbe testando un metodo per ricaricare la batteria senza fili, con l'energia solare o con una sorta di induzione magnetica wireless.Anche Goggle, per bocca dell'amministratore delegato, Larry Page, ha fatto sapere che la costruzione di un modo migliore per ricaricare i suoi cellulari è una delle priorità dell'azienda mentre Samsung sta procedendo a una maggiore miniaturizzazione delle proprie batterie.

0 commenti