Umea, sulle coste svedesi, capitale europea della cultura 2014. Qui vive la popolazione indigena dei Sami

TM News  Video
839
10 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (TMNews) - La capitale europea della cultura per il 2014 è sulle coste orientali della Svezia: Umea, questa la città che porta lo scettro per quest'anno insieme alla lettone Riga, è uno di quei centri urbani che fin dagli anni 60 ha puntato sulla cultura per il suo sviluppo. Non solo, ma a Umea vive l'ultima popolazione indigena d'Europa: i Sami anche chiamati lapponi. Proprio loro lamentano una strumentalizzazione della propria cultura in occasione di questo importante evento"Penso sia una grande opportunità per noi Sami nella società svedese di mostrare i nostri problemi come lo sfruttamento delle risorse naturali, i problemi per lo spostamento delle renne e anche un po' di razzismo che viviamo nei nostri confronti"."Quando usano la cultura Sami per fare una grande cosa a Umea - dice questa donna - penso che sfruttino una cultura che loro non meritano di mostrare in quel modo".L'inaugurazione dell'anno europeo della cultura cade nel fine settimana tra il 31 gennaio e il 2 febbraio, una data non casuale che coincide con l'inizio della Dalvvie, la prima delle otto stagioni del calendario dei Sami. La città nella tre giorni inaugurale si trasforma in un palcoscenico di neve per dare spazio alla cultura in tutte le sue forme, dalla letteratura al cinema, dalla danza classica al rock"C'è molta musica dura che viene da Umea - spiega quest'uomo- Questa città normalmente è la patria di molto Rock and Roll".

0 commenti