Advertising Console

    Il nuovo corso di Hangar Bicocca: un'arte cittadina del mondo

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    4 visualizzazioni
    Milano (askanews) - Un'artista giovane e italiana è l'ultima protagonista di una mostra nello spazio milanese di Pirelli Hangar Bicocca, una delle realtà culturali più effervescenti del panorama nazionale e non solo. Con l'esposizione dedicata a Micol Assael inizia ufficialmente il nuovo percorso di mostre che arriverà fino al 2015. Il curatore di Hangar Andrea Lissoni: "L'obiettivo - ci ha spiegato - è quello, da una parte, di dialogare con gli artisti italiani più interessanti e forse meno scontati. Dall'altra, naturalmente, di rispettare la nostra volontà di costruire mostre site specific e di presentare percorsi inusuali anche all'interno della ricerca di un'artista".
    La general manager di Hangar Bicocca, Alessia Magistroni, sottolinea l'apertura anche alle artiste donne e ribadisce l'attenzione alla scena italiana, pur all'interno di una vocazione profondamente internazionale, già presente nelle strategie di Pirelli. "Hangar - ci ha detto - esce dalla logica della nazione, un artista è un artista indipendentemente dal fatto che sia italiano, come diceva giustamente Tomas Saraceno, siamo cittadini del mondo. E questo lo è anche l'azienda che sta dietro ad Hangar Bicocca, che crede in questo progetto e lo fa andare avanti, E' nel suo stesso Dna, è un'azienda italiana che ha uno sguardo internazionale e che è una multinazionale".