Advertising Console

    A Bologna con Vermeer gli splendori del Seicento olandese. A Palazzo Fava anche "La ragazza con l'orecchino di perla"

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    102 visualizzazioni
    Roma, (TMNews) - A Bologna con Vermeer, la ragazza con l'orecchino di perla e non solo: una mostra straordinaria quella che aprirà a Palazzo Fava l'8 febbraio, merito della chiusura temporanea per restauri e ampliamenti del museo Mauritshuis a L Aia in Olanda. La collezione è stata in Giappone, poi negli Stati Uniti, ora sbarca a Bologna, unica tappa europea per raccontare l età dell oro della pittura olandese. Al centro, lo straordinario capolavoro del pittore di Delft, la ragazza dall'orecchino di perla appunto. Il curatore artefice della mostra Marco Goldini, che è riuscito a portare la collezione fin qui:"Non è stato facile, essere l'unica sede europea di questo tour mondiale. Oggi è straordinario avere qui in Italia per la prima volta questo quadro".Il quadro oggi forse più celebre al mondo dopo la Gioconda di leonardo. Ma c'è anche tanto altro a Palazzo Fava. Ancora Goldini: "Non è solo questo quadro, ci sono altre 36 straordinari capolavori della Golden Age ovvero del Seicento olandese, abbiamo ben quattro Rembrandt e tutti i grandissimi del Seicento olandese che si confrontano con Johannes Vermeer e non solo, perché abbiamo anche un secondo Vermeer in mostra, Diana e le sue ninfe, che è il primo quadro conosciuto di Vermeer".