Frodi, falsi invalidi, finti poveri: nel 2013 sprecati 5 miliardi. Diffusi dati della Guardia di Finanza: oltre 19mila segnalazioni

askanews

per askanews

867
26 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (TMNews) - Frodi e sprechi per oltre cinque miliardi di euro: è questa l'enorme cifra quantificata dalla Guardia di Finanza nell'ambito delle operazioni a tutela della spesa pubblica realizzate nel corso del 2013. A fronte di più di 19mila persone segnalate, le Fiamme gialle hanno smascherato oltre 3400 finti poveri e 389 falsi invalidi: i danni all'erario ammontano a 3,5 miliardi, mentre frodi e finanziamenti hanno provocato sprechi per un miliardo e mezzo di euro. Il colonnello Giovanni Avitabile, del Comando generale per la spesa pubblica."Combattere gli sprechi - spiega il militare - e le frodi che minacciano le risprse della collettività, per noi è importante quanto la lotta all'evasione fiscale"Nel corso dell'anno anno appena concluso, la Finanza ha eseguito 25mila interventi, tra indagini di polizia giudiziaria di propria iniziativa o su delega della magistratura, oltre che accertamenti su delega della Corte dei Conti."Soprattutto adesso - ha aggiunto il colonnello - che la nostra economia sta muovendo i primi passi verso la ripresa, è molto importante garantire che le risorse stanziate dallo Stato a favore delle imprese siano impiegate in maniera corretta e trasparente".Un danno da 23 milioni di euro è stato inoltre arrecato da 1.173 truffatori del Servizio Sanitario Nazionale, che sono stati denunciati. Segnalati 1.704 tra dipendenti pubblici e committenti per casi di incompatibilità e doppio lavoro, con conseguente contestazione di sanzioni amministrative per oltre 21 milioni di euro.

0 commenti