Primi interrogatori a Palermo per le spese pazze all'Ars. Ex deputato Mpa Musotto: non ho commesso alcuna leggerezza

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
5 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Palermo (TMNews) - E' stato l'ex presidente della Provincia di Palermo ed ex deputato regionale dell'Mpa, Francesco Musotto, il primo ad essere ascoltato dai magistrati della Procura del capoluogo siciliano che indagano sulle presunte spese "pazze" dei gruppi parlamentari dell'Ars nella passata legislatura.Musotto, che oggi si è ritirato dalla vita pubblica per dedicarsi all'agricoltura, è indagato insieme ad altri 96 deputati per peculato, e respinge tutte le accuse. "Non ho mai avuto paura. Non ho commesso nessuna leggerezza. Ho svolto la mia attività nella piena consapevolezza di svolgere un ruolo politico. Eravamo un partito in crescita, e quando ho capito che il disegno non andava in porto mi sono dimesso. Se volevo continuare a fare attività truffaldine sarei rimasto lì".Gli inquirenti vogliono far luce su 45mila euro, che l'ex numero uno di Palazzo Comitini ha detto d'avere dato in contanti a Raffaele Lombardo, l'ex presidente della Regione Siciliana ed ex leader del Movimento per l'Autonomia, per la presentazione delle liste dell'Mpa in tutte le grandi città.

0 commenti