Risale la tensione a Kiev, roghi nella notte

100 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Kiev, via Grushevski, la strada che porta ai palazzi del potere. Il limite che i manifestanti non devono valicare. Si mantengono a distanza dalla polizia, ma ne provocano la reazione, bruciando pneumatici accatastati in pile alte anche diversi metri.

Alle barriere formate da sacchi di neve e pezzi di selciato divelto si aggiungono i fumi derivanti dai roghi di gomme, che rischiano di intossicare anche gli abitanti dei palazzi circostanti.

La polizia si limita a tentare di arginare il fuoco, indirizzandovi il getto degli idranti. Ma alcuni dimostranti sostengono che, dall’altro lato delle barriere, siano stati sparati anche proiettili di gomma.

Il ministero dell’Interno replica che ci sono tre feriti nelle fila delle forze dell’ordine. Dal quartier generale delle opposizioni negano qualsiasi coinvolgimento in attacchi agli agenti.

Basta davvero poco perché la situazione degeneri e si rompa del tutto la fragile tregua che ha interrotto gli scontri.

0 commenti