Advertising Console

    Ginevra 2: sabato l'incontro tra l'opposizione siriana e la delegazione di Damasco

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    706
    20 visualizzazioni
    La delegazione del governo di Damasco e quella dell’opposizione siriana si incontreranno nelle prossime ore a Ginevra.
    La novità è stata annunciata da Lakhdar Brahimi, il diplomatico algerino, mediatore di Onu e Lega araba sulla Siria. Per la prima volta le due parti siederanno allo stesso tavolo.
    Ma la strada resta in salita.

    “Non abbiamo mai pensato – assicura Brahimi – che sarebbe stato facile ed è certo che non lo sarà. Ma penso che le due parti abbiano capito quel che c‘è in gioco. L’immensa ambizione di questo processo è di salvare la Siria, niente meno che questo. Spero dunque che tutti i partiti liberi, il governo, l’opposizione e le Nazioni Unite saranno all’altezza del compito”.

    Gli emissari di Damasco hanno accettato di sottoscrivere la dichiarazione del giugno 2012 – la cosiddetta Ginevra 1, che prevede un governo di transizione.

    Le due delegazioni hanno già deciso che durante l’incontro si discuterà anche degli aiuti umanitari indispensabili ai civili. Con tutta probabilità fin da lunedì potrebbe essere concesso alle organizzazioni umanitarie internazionali l’accesso a Homs, città siriana da troppo tempo sotto assedio.