Berlusconi: venti anni di guerra con magistratura ma resto qui. Resto in campo per la libertà

askanews

per askanews

870
1 visualizzazione
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma (TMNews) - "In questi giorni ricorre il ventesimocompleanno di Forza Italia e sono stati", secondo Silvio Berlusconi, "venti anni di guerra con una magistratura che da allora non ha mai smesso di coltivare il disegno di commissariare la volontà degli elettori. E per aver spezzato questo disegno io sono diventato il male assoluto, l'ostacolo da abbattere, il nemico da far scomparire dalla scena pubblica". Lo dice il leader di Forza Italia in un messaggio."Io sono qui e resto qui - aggiunge Berlusconi -, sentendo su di me chiara e forte tutta la responsabilità che mi viene dalla fiducia e dal voto dei cittadini. Resto in campo, più convinto che mai di dover combattere fino alla fine per veder prevalere quello in cui credo profondamente. Quello in cui, insieme a me, credono milioni di Italiani che amano la libertà e vogliono restare liberi".

0 commenti