Arrestato Mons. Scarano: "Piena collaborazione dallo Ior"

askanews

per askanews

868
10 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Salerno (TMNews) - Riciclaggio in concorso e falso in relazione a versamenti di somme illecite per milioni di euro su conti correnti presso lo Ior e reimpiegate nel Salernitano per l'acquisto di beni immobili, costituzioni di società ed estinzione di mutuo ipotecario: sono queste le accuse che hanno portato all'arresto di Monsignor Nunzio Scarano. Le indagini sono state coordinate dalla Procura di Salerno, e il sostituto Elena Guarino spiega così da dove si è partiti.
"Attraverso il raffronto dei dati abbiamo capito che una persona che non aveva particolari possedimenti familiari e che non aveva ereditato beni era impossibile che avesse queste movimentazioni di danaro".
Coinvolta anche la banca vaticana, lo Ior, che secondo il procuratore, ha subito offerto piena collaborazione agli inquirenti. "Lo Ior - aggiune Guarino - ha aperto le sue porte, ci ha fornito ampia e immediata collaborazione senza alcun tipo di insistenza, quindi è stata sufficiente la richiesta di rogatoria mandata ne

0 commenti