Verso Ginevra 2, l'opposizione siriana al tavolo dei negoziati. La Coalizione: obiettivo togliere il potere ad Assad

askanews

per askanews

847
0 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Istanbul, (TMNews) - Dopo mesi di pressioni della comunità internazionale si completa il quadro dei partecipanti alla conferenza di pace Ginevra 2, al via il 22 gennaio con l'obiettivo di trovare una soluzione diplomatica al conflitto in Siria, che dal marzo del 2011 ha causato più di 130mila morti e milioni di rifugiati. L'opposizione al regime di Assad, da sempre divisa, si è riunita a Istanbul, dove ha votato a favore della partecipazione al negoziato. L'obiettivo dichiarato è preciso. "Per noi il tavolo dei negoziati deve essere il mezzo più diretto per ottenere quello che le forze della Rivoluzione chiedono: la prima richiesta è la destituzione di Assad da tutti i suoi poteri" ha dichiarato il presidente della Coalizione Ahmed Jarba."La maggioranza assoluta ha sostenuto la decisione di andare a Ginevra - ha aggiunto il portavoce Louay Safi - abbiamo il sostegno delle principali forze combattenti. Per questo siamo fiduciosi di andare a Ginevra a difendere i diritti della popolazione siriana". L'accusa rivolta ad Assad è di praticare il "terrorismo di Stato" con la presenza sul campo di battaglia di milizie legate ad Al Qaida che si oppongono ai ribelli: la coalizione ha chiarito che la partecipazione alla conferenza non pone fine alle operazioni militari dell'Armata siriana libera contro Assad.(immagini Afp)

0 commenti