Economia e scappatelle. Oggi il discorso programmatico più difficile per François Hollande

Prova il nostro nuovo lettore
5 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Il rompicapo dell’equilibrio tra vita privata e gestione della cosa pubblica si auto invita al discorso programmatico di oggi di François Hollande.

Lo scandalo sulla doppia vita sentimentale del Presidente francese non ha soltanto causato un malore alla sua compagna Valerie Trierweiler, ricoverata a Parigi fino a nuovo ordine dei medici, ma fa tremare l’Eliseo.

A dominare il dibattito è la relazione clandestina con l’attrice Julie Gayet e l’utilizzo per i loro incontri di un appartamento di rue du Cirque, vicino all’Eliseo, nel quale, seppure in modo indiretto e casuale, si incrociano i destini di alcuni personaggi legati alla criminalità corsa. Elemento che solleva la polemica anche sul sistema di protezione del Capo dello Stato.

Un feuilleton alla francese che, sgattaiolato fuori dalle lenzuola, sarà oggi l’invitato ingombrante tanto quanto indesiderato alla conferenza stampa di Hollande davanti a 600 giornalisti. Incontro con il quale il Presidente socialista dovrà spiegare come intende rilanciare l’economia e la propria immagine pubblica. Che, nonostante un incremento di due punti nei sondaggi di gennaio, resta al minimo storico del 23-24% di consensi.

0 commenti