Israele annuncia la costruzione di 1500 nuovi insediamenti

5 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Israele ha annunciato la costruzione di oltre 1500 nuovi insediamenti fra Gerusalemme est e la Cisgiordania. La scelta rischia di mettere a repentaglio il prosieguo dei negoziati con i palestinesi. Dalla ripresa delle discussioni, nel luglio dell’anno scorso, Tel Aviv ha pianificato quasi 5400 nuovi alloggi.

Inquieti ovviamente i palestinesi. Il portavoce dell’esecutivo Ihab Bseiso: “Si tratta di una violazione di tutti gli accordi che sono stati firmati ed è anche un messaggio alla comunità internazionale da parte di Israele. Il governo attuale non vuole rispondere agli sforzi del mondo per la creazione di due stati”.

Oltre al segretario dell’Onu Ban ki Moon che si è detto inquieto per la decisione, un altro a cui questa non farà piacere è John Kerry. Il segretario di stato americano a inizio d’anno era stato a Ramallah per incontrare Mahmoud Abbas e a Gerusalemme per vedere Benjamin Netanyahu e per rilanciare un processo di pace di nuovo in fase di stallo.

0 commenti