Advertising Console

    Spagna, dopo gli scandali grande sfiducia verso la monarchia

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    8 visualizzazioni
    Spagna (askanews) - Lo scandalo che coinvolge l'infanta di Spagna, principessa Cristina, accusata di frode e riciclaggio, sta scuotendo profondamente gli spagnoli, e la fiducia nei confronti dell'istituzione monarchica dei Borbone precipita ai livelli minimi. Cesar de la Lama, giornalista e autore della prima biografia autorizzata di Juan Carlos, analizza così la situazione.
    "Non è solo la monarchia ha essere in difficoltà - spiega - ma l'intero sistema. La gente non ha più fiducia nei politici, non ha fiducia nelle istituzioni e non crede più nella giustizia".
    Un quadro fosco, dunque, nel quale da più parti si pensa che il re, 76 anni e parecchi acciacchi fisici, dovrebbe abdicare. Ma per De la Lama questa non sarebbe la soluzione.
    "Non ci si rende conto - aggiunge il giornalista - che questo sarebbe il momento peggiore per una scelta di questo tipo, perché destabilizzerebbe la nazione".
    "Quello che ci serve ora - conclude Cesar de la Lama - è un senso di uguaglianza tra chi governa e chi è governato e soprattutto ci serve trovare tranquillità e la tranquillità non si ottiene con le dimissioni del re".