Bce lascia invariato costo denaro al minimo storico dello 0,25%

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

881
1 visualizzazione
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (askanews) - Resta invariato il costo del denaro in Europa. Come atteso dai mercati, la Banca Centrale Europea ha infatti lasciato invariato il tasso d'interesse di riferimento al minimo storico dello 0,25%. Nonostante il basso costo del denaro, secondo il presidente della Bce Mario Draghi, non esiste pericolo di inflazione che resterà bassa per un periodo prolungato per poi portarsi gradualmente a un livello appena sotto il 2%. "Siamo pronti a nuove decise azioni se necessarie", ha comunque rassicurato Draghi in merito all'ipotesi che l'inflazione resti troppo a lungo sotto l'1% e le condizioni di finanziamento delle imprese e dei consumatori si irrigidiscano. Quanto allo stato di salute dell'economia dell'Eurozona, Draghi ha messo in guardia sottolineando che per il 2014 e il 2015 la ripresa sarà debole.
(Immagini Afp)

0 commenti