Tentarono di uccidere due commercianti a R. Calabria, arrestati

TM News  Video
839
52 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Reggio Calabria (TMNews) - Non avevano saldato il loro debito e avevano osato ribellarsi per questo andavano puniti. Il 10 marzo 2012 due commercianti reggini Filippo Nocera e Francesco Barreca hanno subito un agguato che poteva essere mortale. A fare fuoco sono stati Antonino Pricoco e Gioele Carmelo Mangiola che hanno esploso diversi colpi di pistola ma sono stati immortalati dalle telecamere di sorveglianza e quindi incastrati. Le indagini, portate avanti dalla squadra mobile senza la collaborazione delle vittime, hanno permesso di ricostruire la complessa vicenda: "Il fratello di Nocera, Giuseppe, non aveva pagato alcune migliaia di euro che doveva a Pricoco per l'acquisto di una moto. Per questo nel pomeriggio del 9 marzo, Pricoco e Mangiola aggredirono a pugni e calci Giuseppe Nocera. Il giorno successivo, i familiari di Nocera, in risposta all'aggressione, si recarono a casa di Pricoco facendo minacce. Poche ore dopo, Pricoco e Mangiola, a bordo di uno scooter, si recarono al ne

0 commenti