Sud Sudan: confermato il "cessate il fuoco"

147 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
L’ex vicepresidente del Sud Sudan e attuale leader dei ribelli, Riek Machar si è detto pronto a inviare una delegazione di tre persone ad Adis Abeba, dove è in corso la mediazione tra Etiopia e Kenya, per dar corso ai negoziati di pace con il governo di Salva Kiir (nelle immagini con il cappello da cow boy).

Un cessate il fuoco provvidenziale, vista la difficile situazione in Sud Sudan dove i sanguinosi scontri, da piú di due settimane, hanno provocato circa 180mila sfollati.

Il presidente esclude di condividere il potere con i ribelli per mettere fine al conflitto, ma assicura di voler preparare un tavolo negoziale che consenta la fine delle ostilità tra le parti.

Sebbene non via sia ancora alcuna data a sancire l’inizio della tregua, fonti di governo confermano che i negoziatori controlleranno che il patto venga rispettato.

Il Sud Sudan è piombato nel caos il 15 dicembre quando Kiir ha accusato il suo ex vicepresidente, Machar, di tentativo di colpo di stato.

0 commenti