Michael Schumacher, una leggenda da sette titoli mondiali in F1

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

880
238 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (askanews) - Il suo nome è indissolubilmente legato alla Ferrari: Michael Schumacher è stato il più grande pilota della Rossa nell'epoca della Formula Uno moderna, e alla guida della monoposto di Maranello ha vinto il titolo mondiale per cinque anni consecutivi, dal 2000 al 2004, interrompendo un digiuno che durava da 21 anni, dai tempi di Jody Scheckter. Un record di successi consecutivi, cui si aggiungono i due Mondiali vinti nel 1994 e 1995 alla guida della Benetton, che fanno di lui il driver più vincente di sempre.
Nato nella Renania settentrionale il 3 gennaio del 1969, Schumacher ha iniziato la sua carriera alla guida dei kart, passando poi alla formula Ford, a quella Konig e quindi alla Formula 3. Il debutto in Formula 1 avviene nel 1991, al volante di una Jordan e subito il 22enne pilota è notato da Flavio Briatore che lo porta alla Benetton, e fin dalla prima gara Schumi mostra la stoffa del campione. Il titolo arriverà pochi anni dopo, dando inizio a una carriera straordinaria culminata con i trionfi Ferrari. A fine stagione 2006 l'annuncio del ritiro dalle corse, ma nel 2010 Michael Schumacher, dopo essere stato vicino al ritorno in Ferrari, ha ripreso il volante di una Mercedes, per altri tre anni prima di dire definitivamente addio alle gare.

0 commenti