Tangentopoli turca, Erdogan traballa a tre mesi da amministrative

askanews

per askanews

848
6 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Instanbul (TMNews) - La Turchia fa i conti con il più grande scandalo degli ultimi anni e una crisi politica che sta mettendo a rischio il governo del premier Erdogan. Una tangentopoli turca che ha avuto inizio poco prima delle feste natalizie con oltre 50 arresti per corruzione, molte persone coinvolte sono vicine al partito al potere, l'Akp, compresi perfino i figli di alcuni ministri. La dura reazione del governo inizialmente si è diretta più contro la polizia e i titolari delle indagini che contro i funzionari corrotti: decine di agenti e di ufficiali che seguivano le inchieste sono stati rimossi dagli incarichi mentre Erdogan ha definito tutta l'operazione un complotto contro di lui.
Una reazione che ha scatenato polemiche e indignazione fra i cittadini che sono anche scesi in piazza per chiedere le dimissioni del governo. Per calmare le acque Erdogan ha dato il via a un rimpasto di governo: i tre ministri i cui figli sono fra gli arrestati si sono dimessi, mentre il premier ne ha

0 commenti