Scuse di Marks & Spencer per la dipendente mussulmana che non ha voluto vendere champagne

16 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Scuse pubbliche da parte di Marks & Spencer dopo il caso della dipendente mussulmana che si è rifiutata di maneggiare una bottiglia di champagne alle casse. La catena di supermercati britannica ha spiegato che normalmente assegna al proprio personale ruoli adeguati anche in base alle credenze religiose. Una politica aziendale che in questo caso non è stata seguita e che ha creato polemica a Londra.

0 commenti