Advertising Console

    Grecia: ennesimo Natale di ristrettezze

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    692
    5 visualizzazioni
    Natale è un giorno come un altro in Grecia. Tanta gente in strada, ma pochi soldi in tasca per comprare regali. I numeri sono da tigre economica. La banca centrale da’ un avanzo primario nel 2014 grazie soprattutto al turismo, ma la realtà per la gente comune è diversa. E la luce in fondo al tunnel non si comincia nemmeno a intravedere.

    “Tante persone comprano solo l’essenziale. Entrano ed escono, non fanno decorazioni natalizie. Si concentrano sul cenone. Che ci sia crisi è ovvio”, dice un commesso.

    “E’ sicuro che spendero’ meno dell’anno scorso, cosi’ come la maggioranza di questo paese”, aggiunge una ragazza.

    “Tagliamo su qualsiasi cosa, non spendiamo come eravamo abituati a fare. Natale è un’occasione speciale, ma per poter spendere un po’ abbiamo dovuto davvero fare attenzione nei mesi precedenti”.

    Continua lo sciopero dei medici contro la riforma sanitaria, alcune Università sono bloccate dalle proteste degli studenti e migliaia di bambini non sono stati vaccinati e quindi sono impossibilitati a frequentare le scuole. La ripresa se c‘è i greci non la vedono.