Khodorkosvy: "Non scendo in politica né torno agli affari. Aiutiamo i prigionieri politici"

9 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Mille ringraziamenti, ma nessun dettaglio su quello che intende fare ora che è libero.
Mikhail Khodorkosvy ha parlato pubblicamente per la prima volta dopo dieci anni di detenzione in una conferenza stampa a Berlino al Museo del Muro.
L’ex oligarca russo, graziato dal presidente Vladimir Putin il 20 dicembre, ha ricordato che ci sono ancora molti prigionieri politici in Russia e ha ringraziato tutti coloro che si sono spesi per la sua liberazione.

“Credo che l’attenzione dei media faccia in modo che molte persone detenute ingiustamente in Russia rimangano in vita, sane e con la speranza di poter essere liberate. Vorrei esprimere la gratitudine mia personale e quella degli altri per quello che state facendo”.

Khodorkosvy ha detto che non tornerà a fare affari: “Nella mia carriera ho già raggiunto tutti i traguardi che potevo raggiungere”.
Ha anche aggiunto che per cautela nei confronti di alcune persone ancora detenute non potrà dare molti particolari sui suoi progetti.

Di recente, aveva comunque già dichiarato che non intende impegnarsi in politica né lottare per farsi restituire i beni. E che deciderà assieme alla moglie e ai 4 figli dove andranno a vivere.

0 commenti