In Centrafrica centinaia di sfollati senza cibo e riparo

askanews

per askanews

901
11 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Bangui (askanews) - Le violenze interreligiose in Centrafrica stanno provocando l'esodo di centinaia di persone dalla città di Bangui, teatro di scontri e combattimenti. La maggior parte degli sfollati si è rifugiata in campi di fortuna, nati spontaneamente e senza alcuna struttura che possa venire incontro ai bisogni di tutta questa gente. "E' molto difficile, dopo 14 giorni qui la gente non ha più aiuti umanitari. I bambini soffrono la fame, così come gli anziani" racconta Pauline. "Non abbiamo ricevuto niente da mangiare, nè per i nostri bambini nè per le nostre donne", ribadisce Francois.
La situazione peggiore è per l'accampamento nato nelle vicinanze dell'aeroporto, dove cominciano anche a diffondersi malattie pericolose. "Qui non c'è niente da mangiare, la gente soffre - spiega Felix - Ci sono bambini che muoiono per colpa dei parassiti, non ci sono presidi sanitari. Portateci da mangiare, è tutto quello che vogliamo".
(Immagini Afp)

0 commenti