Venerdì della collera in Egitto. Sanguinosa operazione anti al-Quaeda

17 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Sfidando i divieti, centinaia di sostenitori del deposto presidente Mohammed Morsi hanno violentemente attaccato le forze di sicurezza. Dal Cairo ad Alessandria a Giza un nuovo venerdì della rabbia si è avuto in Egitto.

Nella capitale i manifestanti hanno bruciato copertoni e lanciato di tutto contro le forze dell’ordine. Questo mentre nel Sinai, in un’azione contro forze vicine ad al Quaeda, sono rimasti uccisi due soldati.

Una decina sono stati feriti al termine di un’operazione contro tre degli islamisti più ricercati dalle autorità egiziane.

In tutto il paese decine gli arresti. Molti manifestanti, anche non vicini alle posizioni dei fratelli musulmani, protestavano contro la nuova legge che sanziona duramente i partecipanti a manifestazioni previamente non autorizzate.

0 commenti