Marocco, a Tangeri i migranti fulcro delle tensioni sociali. Sperano di partire per l'Europa, rischiano i raid della polizia

askanews

per askanews

871
29 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Tangeri (TMNews) - Tangeri, Marocco: da qui molti migranti vorrebbero partire verso l'Europa e molti sono costretti a fermarsi qui. Un'ondata di nuovi arrivi che aumenta le tensioni sociali nel paese; in centinaia sono stati arrestati. E qualcuno ci ha rimesso anche la vita. Qui a Boukhalef, i palazzoni ospitano centinaia di migranti subsahariani. Da questa terrazza il giovane Cedric è caduto ed è morto durante un raid di polizia, il secondo a morire così in due mesi. E' stata aperta un'inchiesta, ma il capo della polizia Abdellah Belahfid nega ogni responsabilità: "Si tratta di normali operazioni di polizia, perchè fra gli immigrati ci sono reti legate al traffico di droga".Il governo marocchino ha annunciato che eccezionalmente darà il permesso di soggiorno ad alcune delle decine di migliaia di migranti che si trovano illegalmente nel paese. "Non siamo qui per distruggere la società" dice Telly, che viene dal Camerun. "Ci fa male che la gente ci accusi".E le Ong dicono che i raid sono un modo per far pressione sui migranti perché se ne vadano. Boubker el Khamlichini, dell'associazione marocchina per i diritti umani, accusa: "l'Europa è responsabile, paga il Marocco perché faccia la parte del poliziotto, è una cosa selvaggia".

0 commenti