Cancellieri: direttore carcere conosceva storia omicida evaso

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
9 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (askanews) - Il ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri, ha riferito alla Camera sul caso di Bartolomeo Gagliano, il pluri omicidia evaso dal carcere genovese di Marassi durante un permesso premio.
"Sia il magistrato di sorveglianza che il direttore del carcere di Genova - ha spiegato il ministro - erano perfettamente a conoscenza dell'intero percorso personale e criminale del detenuto: risulta evidente come il giudice abbia inviato un'istruttoria chiedendo all'istituto penitenziario e al servizio psichiatrico del carcere notizie necessarie, proprio partendo da una valutazione dell'ampio curriculum criminale di Gagliano".
Il ministro, poi, ha ribadito davanti ai deputati che i permessi premio hanno lo scopo di aumentare, e non di diminuire, la sicurezza dei cittadini. E ha rilevato che le infrazioni sono da anni inferiori all'1% dei casi. "Si tratta - ha concluso Cancellieri - di una percentuale di violazione di molto inferiore all'1%. Senza contare che, nella maggior parte dei casi, gli evasi vengono ricondotti all'interno del carcere".

0 commenti