Milano, piazza della Scala brilla con l'opera "Polvere di Stelle"

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
18 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (askanews) - Sono i passanti, turisti e cittadini, l'elemento fondamentale di "Polvere di stelle", l'installazione di musica e luci realizzata dallo scenografo Sebastiano Romano in piazza della Scala a Milano, salotto buono del capoluogo meneghino. Un'esplosione discreta e raffinata di stelle comete e forme geometriche che danzano, accompagnate da brani di musica classica, sulle facciate dei tre edifici principali: Palazzo Marino, sede del Comune, Palazzo Beltrami e il palazzo storico della Banca commerciale italiana, sotto lo sguardo attento di Leonardo Da Vinci.
"È una suggestione - spiega l'autore - di luci e di suoni che vuole essere un momento dedicato al Natale ma in una dimensione un po' nuova, non certo convenzionale".
L'atmosfera avvolge la piazza facendo sentire il pubblico protagonista anziché semplice spettatore dell'opera, caratterizzata da un dinamismo scenico che non solo colora ma dà un'anima a una delle piazze più famose d'Italia.
"Vedo che la gente si sofferma - conclude Romano - ha una certa gioiosità in un certo senso. Quindi la luce è comunque sempre un segno di grande positività".
Il progetto è promosso dall'Unione del commercio di Milano e dalla Confcommercio di Milano Lodi, Monza e Brianza. Unica nota negativa, le luci della piazza; sono troppo intense per poter godere appieno dei giochi di luci dell'installazione ma il Comune ha deciso, forse per motivi di sicurezza, di non spegnere l'interruttore.

0 commenti