Advertising Console

    Sud Sudan: decine di migliaia di sfollati. Ex vicepresidente, nessun golpe

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    700
    15 visualizzazioni
    La drammatica sorte degli sfollati: è l’emergenza principale in Sud Sudan dove per tre giorni si sono affrontati gruppi rivali di soldati. Oltre 16 mila persone hanno trovato riparo nelle basi dell’ONU nella capitale Juba. Il bilancio è di circa 500 morti e centinaia di feriti.

    Gli Stati Uniti hanno deciso di evacuare i propri cittadini dal Paese africano indipendente dal 2011. Dalle Filippine il segretario di Stato John Kerry ha lanciato un appello all’unità: “Le divergenze politiche devono essere risolte con mezzi pacifici e democratici. Il governo deve rispettare lo stato di diritto e la popolazione del Sud Sudan deve essere in grado di realizzarsi completamente in pace”.

    Respinge le accuse l’ex vicepresidente Riek Machar, accusato dal presidente Salva Kiir di tentato golpe. “Non so di complotti, c‘è solo un malinteso tra i membri della Guardia presidenziale”, ha affermato Machar, che era stato destituito lo scorso luglio.